Donizetti come Frankenstein

Strano paragone, direte voi! In realtà non si tratta di una vera correlazione ma di un influsso della storia dell’epoca che, in modo casuale, mette in relazione il grande musicista bergamasco e il personaggio inquietante creato da Mary Shelley. La scrittrice pubblica Frankenstein nel clima gotico del nascente romanticismo mentre si cominciava a studiare i segreti del cervello e della psiche. Si riteneva, tra l’altro, che il peso e la dimensione cerebrale dovessero determinare la maggior o minor intelligenza di un individuo. Gaetano Donizetti, grande musicista, morì nel 1848, a seguito di una grave forma di demenza, si spense a … Continua a leggere Donizetti come Frankenstein

Calendario verdiano: 9 marzo 1844

Ernani, su libretto di Francesco Maria Piave (1810-1876), tratto dalla tragedia Hernani (1830) di Victor Hugo (Venezia, Teatro La Fenice, sabato 9 marzo 1844). Con “Ernani” torniamo ancora agli “anni di galera”, periodo di formazione e d’incessante lavoro, nel quale Verdi sonda e consolida le sue capacità. Verdi ne inizia la stesura già nel 1843, quando si accorda con La Fenice per una nuova opera, e inizia della collaborazione con Francesco Maria Piave, al suo primo libretto. Così Verdi scrive al Piave: Le raccomando la brevità, e ora che incomincia l’azione non i lasci cadere e non dimentichi alcune frasi … Continua a leggere Calendario verdiano: 9 marzo 1844