I Cognomi della Valle Scrivia: Caprile

Continua, sulla rivista “Qui e non solo” il mio viaggio nei cognomi della Valle Scrivia . CAPRILE. Questo cognome potrebbe derivare dal nome di uno dei molti paesi chiamati Caprile, come ne esistono nel genovese, nel napoletano, nel lucchese, nel fiorentino e nel pesarese. Il cognome Caprile ha un grosso ceppo a Genova, nel genovese, savonese, imperiese ed alessandrino, con un ceppo anche nel napoletano e nel salernitano. Il derivato Caprili ha un ceppo toscano, in particolare nel lucchese e pisano ed uno nel forlivese, e Caprilli ha un piccolo ceppo a Genova, uno in Toscana, in particolare sull’isola d’Elba ed a Roma. Nel … Continua a leggere I Cognomi della Valle Scrivia: Caprile

I consigli della principessa

Forse è arrivato! Mi riferisco al freddo e, possibilmente, all’inverno. La mia estate non è stata un granchè. E, per finire in bellezza, a settembre, complice un movimento sbagliato, ho iniziato ad avere forti dolori alle gambe. Il dolore, per le persone allettate come me, sono di prassi ma, per mia fortuna, il 17 anni, sono ne avevo mai sofferto. Affrontare questo nuovo problema non è stato facile ed è per questo motivo che, ultimamente, sono stata poco presente sui social. Come sempre, i libri sono stati di sostegno e aiuto. Vi segnalo alcuni volumi degni d’attenzione. Di Federico Rampini, … Continua a leggere I consigli della principessa

Barbari?

“Un mondo che si considera prospero e civile, segnato da disuguaglianze e squilibri al suo interno, ma forte di un’amministrazione stabile e di un’economia integrata; all’esterno, popoli costretti a sopravvivere con risorse insufficienti, minacciati dalla fame e dalla guerra, e che sempre più spesso chiedono di entrare; una frontiera militarizzata per filtrare profughi e immigrati; e autorità di governo che debbono decidere volta per volta il comportamento da tenere verso queste emergenze, con una gamma di opzioni che va dall’allontanamento forzato all’accoglienza in massa, dalla fissazione di quote d’ingresso all’offerta di aiuti umanitari e posti di lavoro.” Questo è l’incipit … Continua a leggere Barbari?

I cognomi della Valle Scrivia – Strata

Continuo la serie di articoli sui cognomidella Valle Scrivia, scritti per la rivista “Qui e non solo dintorni. Il cognome “Strata” nasce nell’alto medioevo, quando per “strata” intendeva un’importante via di comunicazione, maestra e lastricata, per antonomasia “la strada romana”. Da questo termine si passò alla cognominizzazione, con molte variazioni dovute alla fonetica dialettale, come Strada, Stratta e De Strada, Rimane incerta l’origine della famiglia Strata, che pare essere oriunda tra Liguria e Piemonte con presenze contemporaneamente a Pavia, Novi, Voghera poi a Vercelli, Asti, Tortona, Castelnuovo Scrivia., Alba, Alessandria, Genova, Casale, Miano indi in epoche posteriori a Biella, Ivrea, … Continua a leggere I cognomi della Valle Scrivia – Strata

Omaggio filosofico

Ultimamente, grazie allo stimolo di alcuni blogger, non ultimo Diego56, ho ricominciato a interessarmi alla filosofia, già molto amata fin dai tempi remoti del liceo. Allora meditavo di iscrivermi alla facoltà di filosofia, pensando di potermi dedicare allo studio e, indi, all’insegnamento di questa affascinante disciplina. Poi, come spesso accade, la vita non si accorda coi sogni e, quasi senza accorgersene ci troviamo su altre strade, in altri mondi. La vita attiva, oggi forse troppo frenetica, non ci dà il tempo di riflettere e di meditare su quelle domande universali che stanno in letargo dentro di noi. Chi siamo? Perché … Continua a leggere Omaggio filosofico

I consigli della Principessa

La lettura è sempre stata il mio divertimento, il mio svago e il mio rifugio. Il mio comodino, perché leggevo soprattutto la notte, era sempre assediato di libri che mi tenevano compagnia sempre e comunque. Per i miei libri avevo una cura maniacale. Li rifasciavo, li pulivo, etichettavo, li collocavo nella libreria secondo gli argomenti e li catalogavo come se fossero in una biblioteca. Il mio primo libro “adulto” fu “Metello” di Pratolini, letto a 13 anni, rimasto per me come la pietra miliare che ha segnato il mio ingresso nel mondo dei grandi. Se non lo avete letto, fatelo … Continua a leggere I consigli della Principessa

Cappon magro ovvero il trionfo della cucina ligure.

Ecco una ricetta che potrebbe essere molto utile per il 31 dicembre. La preparazione non è difficile ma occorre un po’ di tempo per montare il piatto. Vi posto un video che spiega i vari passaggi e un link dove trovare la ricetta completa. Il cappon magro è uno dei pochi esempi, ancora in uso, di cucina rinascimentale ed è tipico della Liguria. Alcni ingredienti non sono facilmente reperibili fuori regione ma si possono sostituire con altri simili. Qui trovate la ricetta e gli ingredienti Buon appetito e Buon Anno! Continua a leggere Cappon magro ovvero il trionfo della cucina ligure.

Libri – Amici

  Il titolo di questo post si può interpretare in molti modi. Il più ovvio è che i libri sono amici che ci tengono compagnia in tutti i momenti più belli e più cupi della vita. Ma si potrebbe pensare anche a libri scritti da amici e, per questo, più cari ancora al nostro cuore. Io, purtroppo a causa del mio stato, non posso avere contatti “dal vivo” con altri autori ed è per questo che parlo volentieri di Libri-Amici   Ecco quindi due Libri – Amici. Poesia – Rayuela edizioni, di Giuseppe Antonio Malafarina, giornalista e amico virtuale Date … Continua a leggere Libri – Amici

Fidel Castro

25 novembre 2016 La morte non è una festa – La morte non è una festa e, parafrasando Mao, la vita non è un pranzo di gala. Per nessuno. Oggi è morto Fidel Castro, il Cmandante, il lider maximo.. L’uomo che ha tenuto i piedi l’ultimo regime comunista del mondo. Grande rivoluzionario, inflessibile dittatore. Qualunque sia la nostra opinione su di lui non possiamo negare che abbia lasciato un segno profondo nella storia del mondo. Oggi a Cuba si piange e si medita su questa morte annunciata da una lunga malattia, a Miami negli Usa, nel quartiere degli esuli cubani … Continua a leggere Fidel Castro

Un libro, un paese

“Un paese vuol dire non essere soli…” recita Cesare Pavese ne “La luna e i falò”, e questa è la frase citata da Marco De Felice, nella prima pagina del libro “Savignone Storia, tradizioni e cultura di un antico borgo feudale” SAGEP Editori. De Felice nato a Firenze nel 1952, dimostra un’estrema cura di ricercatore e un grande amore per il paese che lo ha accolto fin dalla giovane età. Sindaco di Savignone, dal 1995 per due legislature, ha dedicato diversi anni nella ricerca di documenti, fotografie, statistiche per offrire un quadro più possibile completo del paese. In collaborazione con … Continua a leggere Un libro, un paese