Un po’ di musica per Genova

La voce di Ottavio Garaventa, nella celebre romanza dall’opera “Simon Boccanegra”, ambientata nella Superba, e scritta da Giuseppe Verdi, nei suoi soggiorni genovesi. Buona domenica a tutti! Registrazione live Febbraio 1984 – Teatro Comunale Bologna con: Josella Ligi/Floriana Sovilla ,Leo Nucci/Louis Manika, Bonaldo Giaiotti/ Wolfgang Lenz, Giuseppe Riva,Vincenzo Sagona Dir. Giuseppe Patanè/Gigi Campanino Regia, scene e costumi Sylvano Bussotti Continua a leggere Un po’ di musica per Genova

Calendario verdiano: 24 marzo 1881

  Simon Boccanegra, seconda versione, su libretto di Francesco Maria Piave fortemente modificato da Arrigo Boito (1842-1918), tratto dal dramma Simon Bocanegra (1843) di Antonio García Gutiérrez (Milano, Teatro alla Scala, giovedì 24 marzo 1881). L’opera, ambientata a Genova, narra delle vicende politiche e personali del Doge Simone Boccanegra, primo doge della Repubblica di Genova. (1339), è attesta, se mai ce ne fosse stato bisogno, l’affetto di Verdi per la Superba. Denominato affettuosamente, dal maestro, “il tavolo zoppo”, “Simon Boccanegra”, nella prima versione, a Venezia, il 12 marzo 1857, era stato un vero insuccesso. Di tale caduta, il maestro incolpò … Continua a leggere Calendario verdiano: 24 marzo 1881

Calendario verdiano: 10 gennaio 1884

Don Carlo, versione italiana in 4 atti, su libretto di Joseph Méry e Camille du Locle, tratto dalla tragedia Don Carlos, Infant von Spanien (1787) di Friedrich Schiller; traduzione italiana dal francese di Achille de Lauzières (1800?-1875) e Angelo Zanardini (1820-1893) (Milano, Teatro alla Scala, giovedì 10 gennaio 1884). Giuseppe Verdi, ormai 71enne, ma ancora saldo sul suo scranno di vero maestro del melodramma, presenta alla Scala, la sua versione italiana di “Don Carlo”. L’opera scritta per Opéra, di Parigi (11 marzo 1867), nella versione in 5 atti, verrà ridotta a 4, pur mantenendo intatta la complessità drammatica, tipicamente verdiana: … Continua a leggere Calendario verdiano: 10 gennaio 1884

G. Verdi (1813 – 1901): un secolo di storia italiana

  Non si può parlare della storia politica e culturale d’Italia senza evocare il volto altero del grande vecchio: con la sua barba bianca. serio, ma con gli occhi brillanti ed ammiccanti, sembra osservare con attenzione i mutamenti della sua amata Italia. Quella patria che, appena nata, lo fece senatore a vita e che non dovrebbe mai scordare ciò che Verdi ha fatto per lei. Già dal 1842, da quando le note del Nabucco erano risuonate alla Scala di Milano, l’Italia, quella dei carbonari. quella che aspettava di allontanare gli usurpatori, aveva capito di avere in Verdi un grande alleato … Continua a leggere G. Verdi (1813 – 1901): un secolo di storia italiana