Una possibilità

Mentre l’Italia non riesce a darsi una legge per il fine vita, in Gran Bretagna, i medici decidono, contro il parere dei genitori, di sospendere le cure a un bimbo che, secondo loro e secondo le attuali conoscenze mediche, non potrà sopravvivere. Io ho 57 anni, sono nata con la Sindrome di Ehler-danlos, ai tempi quasi sconosciuta, e i miei si sentirono dire “Speriamo muoia subito.”    LA RABBIA Mentre l’Italia esplodeva economicamente entrando a far parte del gruppo dei paesi più industrializzati del mondo, il 1960 fu per i coniugi Garaventa un anno tra più duri. L’anno che letteralmente, … Continua a leggere Una possibilità

In Italia bisogna morire per essere ascoltati

Da quando ho visto il viso di DJ Fabo, ho il cuore pesante. In Italia bisogna morire per essere ascoltati. Bisogna gridare forte per destare la classe politica costringendola ad occuparsi dei veri bisogni dei cittadini. I nostri politici preferiscono cavillare su date e poltrone, piuttosto che occuparsi dei gravi problemi del paese. Per risvegliarli dal loro sonno autoreferenziale, bisogna che muoia qualcuno. La piaga del lavoro nero dilaga, ma deve morire una donna italiana perché se ne parli, devono morire decine di bambini sulle nostre coste per affrontare il problema dell’immigrazione, qualcuno deve chiedere di morire perché si affronti … Continua a leggere In Italia bisogna morire per essere ascoltati

” Voglio arrivarci viva ” – il mio nuovo libro edito da TEA

Finalmente ci siamo, e non lo dico io: lo dice “Il Libraio” , la rivista del Gruppo Mauri-Spagnol che annuncia l’uscita del volume, edito da TEA, in tutta Italia, per i primi di Marzo. ECCO L’ANNUNCIO Non c’è un solo grammo di autocommiserazione nelle parole di Marina Garaventa, mai. E sì che la sua vicenda medica lo giustificherebbe, segnata com’è, sin dalla nascita, dalla Sindrome Ehlers-Danlos («un gruppo clinicamente e geneticamente eterogeneo di patologie a carico del tessuto connettivo»), da una serie infinita di problemi e complicazioni ai danni principalmente delle articolazioni, della pelle e degli organi interni, e culminata … Continua a leggere ” Voglio arrivarci viva ” – il mio nuovo libro edito da TEA

Finalmente DVD!

Cari amici, come molti di voi mi ha chiesto più volte, e grazie anche al successo avuto ad ogni proiezione, il produttore Beppe Anderi, della VideoAstolfosullaLuna, ha deciso di produrre il film, anche in Dvd. Al più presto vi darò tutte le indicazioni per poterlo prenotare e acquistare. Intanto vi invito a visitare il nuovo blog del film, a questo indirizzo: http://www.finchepensovivofilm.wordpress.com Purtroppo , nello spostamento da Splinder a WordPress , si sono persi i commenti: vi invito, quindi, a lasciare le vostre impressioni, per dare inizio a questo nuovo corso! Continua a leggere Finalmente DVD!

VIII CONGRESSO ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI

VIII Congresso Associazione Luca Coscioni VIII CONGRESSO ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI per la libertà di ricerca scientifica “AZZERARE IL DEFICIT… DI LIBERTA’!” Roma, Radisson Blu es. Hotel, via Turati, 171 1-2 ottobre 2011 Intervento video di Marina Garaventa Continua a leggere VIII CONGRESSO ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI

Evento

Comune di Casella – Provincia di Genova Sabato 17 settembre 2011 – ore 16.30 – Cinema Teatro Parrocchiale di Casella “Gesti d’amore ” con Mina Welby, Don Andrea Gallo, Marina Garaventa, Cinzia Bassani modera TIZIANA OBERTI (Primocanale) presentazione del libro “L’ultimo gesto d’amore” di Mina Welby e Pino Giannini proiezione del film “Finchè penso, vivo. La storia di Marina, la vera Principessa sul Pisello” di Cinzia Bassani Sabato 17 settembre, presso il Cinema-Teatro di Casella, con inizio alla ore 16,30, si terrà un evento particolarmente interessante e ricco di significati. “Gesti d’amore”, questo è il titolo dell’incontro/dibattito organizzato dal Comune … Continua a leggere Evento

Testamento biologico : niente cure… ai morti!

Da “Il Fatto Quotidiano” di oggi. Una legge che vale se il paziente è già morto di Caterina Perniconi “Paolo, anche se il 90 per cento di quelli seduti qui dentro sono a favore di quest’aborto di legge, il 90 per cento di quelli che stanno fuori è contrario. E tu i sondaggi li hai visti…”. Il dialogo, al centro del Transatlantico di Montecitorio, è tra Benedetto Della Vedova e Paolo Bonaiuti, poco prima dell’ora di pranzo. Ieri infatti la Camera ha discusso e votato i primi articoli del biotestamento. Una legge che dovrebbe stabilire come possiamo morire, approdata alla … Continua a leggere Testamento biologico : niente cure… ai morti!