Calendario verdiano: 24 marzo 1881

  Simon Boccanegra, seconda versione, su libretto di Francesco Maria Piave fortemente modificato da Arrigo Boito (1842-1918), tratto dal dramma Simon Bocanegra (1843) di Antonio García Gutiérrez (Milano, Teatro alla Scala, giovedì 24 marzo 1881). L’opera, ambientata a Genova, narra delle vicende politiche e personali del Doge Simone Boccanegra, primo doge della Repubblica di Genova. (1339), è attesta, se mai ce ne fosse stato bisogno, l’affetto di Verdi per la Superba. Denominato affettuosamente, dal maestro, “il tavolo zoppo”, “Simon Boccanegra”, nella prima versione, a Venezia, il 12 marzo 1857, era stato un vero insuccesso. Di tale caduta, il maestro incolpò … Continua a leggere Calendario verdiano: 24 marzo 1881

Calendario verdiano: 19 gennaio 1853

Il trovatore, su libretto di Salvatore Cammarano, completato, in seguito all’improvvisa morte di quest’ultimo, da Leone Emmanuele Bardare (1820-dopo il 1880), e tratto dal dramma El trovador (1836) di Antonio García Gutiérrez (Roma, Teatro Apollo, mercoledì 19 gennaio 1853). La versione francese del Trovatore, nella traduzione di Émilien Pacini e con il titolo Le trouvère andò in scena lunedì 12 gennaio 1857, al Théâtre de l’Opéra di Parigi. Quello che incontriamo oggi, è un Verdi quarantenne, all’apice del successo e nel pieno delle sue capacità, un simbolo per l’Italia risorgimentale che, dopo il “Nabucco” (1842), ha eletto la sua musica … Continua a leggere Calendario verdiano: 19 gennaio 1853