Ringraziamento

  Cari amici, grazie a tutti voi che avete partecipato al nostro dolore per la scomparsa della “zia Rosetta”. Avete scritto su di lei, parole dolci e profonde che hanno commosso tuti. Per questo, io e mamma abbiamo deciso di editare questo nuovo video inedito che ricorda una grande interpretazione di Rosetta Noli. Buon ascolto! Marina e Lilli Continua a leggere Ringraziamento

Operaclick ricorda Rosetta Noli

in ricordo di Rosetta Noli Rosetta non amava molto comparire, anzi, per nulla. Era sempre una lotta farla uscire a ringraziare il pubblico al termine dei raffinati concerti che organizzava per la sua scuola (testimonianza diretta la mia, perché molti di questi si svolsero ad Alassio, mio paese natale): non voleva privare di nulla i suoi ragazzi, per i quali provava un affetto davvero materno. Mi sembra di sentirla già rimproverarmi, sarò dunque breve e concisa come a lei sarebbe piaciuto . Soprano di fama internazionale, anche se nota a molti come la zia del tenore genovese Ottavio Garaventa, Rosetta Noli era … Continua a leggere Operaclick ricorda Rosetta Noli

VARAZZE È LIRICA ricorda OTTAVIO GARAVENTA

Nel 10° anno dalla sua fondazione, la rassegna musicale “VARAZZE È LIRICA”  ricroda il suo ideatore e direttore artistico  Ottavio Garaventa. Sabato 2 settembre , ore 21,15 Collegiata di Sant’Ambrogio Varazze GRAZIE A TUTTI!   Continua a leggere VARAZZE È LIRICA ricorda OTTAVIO GARAVENTA

Ciao Michele

Se n’è andato, a soli 37 anni, per un banale incidente. Un furgone non ha rispettato una precedenza e lo ha ucciso sul colpo, mentre si allenava sulle strade di casa. Al prossimo Giro d’Italia avrebbe avuto i gradi di capitano della sua squadra. Grande ciclista, uomo intelligente e simpatico, realista, pragmatico e ottimista. Ci mancheranno il suo sorriso e la sua grinta. Continua a leggere Ciao Michele

I Garaventa dalla Svizzera

Il cognome Garaventa è originario della Liguria, ove esiste anche una frazione del comune di Torriglia, con questo nome. Il cognome, considerato raro, ha poca diffusione in Italia dove si contano circa 164 famiglie (circa 9oo individui) I Garaventa si sono anche diffusi in varie parti del mondo: Usa, Argentina, Brasile, Svizzera, Francia e Spagna. Tra i Garaventa più illustri si ricordano: Nicolò Garaventa, insegnante ideatore della Nave Scuola Garaventa, destinata alla riabilitazione dei giovani “difficili”, Lorenzo Garaventa scultore e docente all’Accademia Ligustica di belle Arti, Ottavio Garaventa tenore genovese. I Garaventa sono spesso caratterizzati da una buona capacità imprenditoriale, … Continua a leggere I Garaventa dalla Svizzera

Ottavio Garaventa, Ugo Foscolo e la Milano-Sanremo

Il 18 marzo di 3 anni fa moriva il mio papà Oggi si corre una delle gare ciclistiche più importanti del mondo: la Milano-Sanremo.   A più d’uno, l’accostamento potrà sembrare blasfemo, irriverente, ma permettetemi una breve riflessione. Ognuno di noi ha i suoi morti e ognuno li ricorda a modo suo: le preghiere, i fiori sulla tomba, l’intimo colloquio. C’è anche chi non li ricorda affatto ed è come se li facesse morire 2 volte. Mai come adesso mi sono sembrati veri i versi di Ugo Foscolo:   Sol chi non lascia eredità d’affetti poca gioia ha dell’urna; e … Continua a leggere Ottavio Garaventa, Ugo Foscolo e la Milano-Sanremo

Concerto in ricordo di OTTAVIO GARAVENTA

VENERDÌ 17 MARZO 2017,  ore 17 BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI GENOVA presenta Concerto in ricordo di OTTAVIO GARAVENTA UN AMICO, UN ARTISTA, UN MAESTRO con Irene Cerboncini          soprano   Yukari Kobayashi         soprano              Elena Belfiore            mezzosoprano Silvano Santagata       tenore    Andrea Lanzola           baritono Coro Claudio Monteverdi Diretto da Silvano Santagata Coro Beato Jacopo da Varagine Diretto da Giovanni Musso Al pianoforte Massimo De Stefano presentano Tina Berio e Gabriella Mazza Verranno eseguiti brani di G. … Continua a leggere Concerto in ricordo di OTTAVIO GARAVENTA

Popon de pessa

L’antica ninna nanna genovese “Popon de pessa” è stata incisa da molti artisti liguri, come Jo Sentiri e Piero Parodi. Questa è la versione, in dialetto, molto dolce di Marco Cambri. Credo che la mia generazione sia l’ultima ad averla ascoltata dalla voce dei genitori. A me, la cantava mio padre accompagnandosi con la chitarra. Me la cantava quando ero piccola ma nei momenti più difficili della mia malattia, quando la paura e il dolore erano devastanti, me la cantava sottovoce per calmarmi.   Tradzione in italiano Dormi dormi bambino di pezza che la mamma è andata a messa il … Continua a leggere Popon de pessa