Pensaci Donald!

Sul basamento della Statua della Libertà, simbolo degli Stati Uniti, una targa recita le parole della poetessa Emma Lazarus. < Tenetevi, o antiche terre, la vostra vana pompa – grida essa [la statua] con le silenti labbra – Datemi i vostri stanchi, i vostri poveri, le vostre masse infreddolite desiderose di respirare liberi, i rifiuti miserabili delle vostre coste affollate. Mandatemi loro, i senzatetto, gli scossi dalle tempeste e io solleverò la mia fiaccola accanto alla porta dorata> Queste parole sono il “credo” del paese ed è per questo che, dopo il blocco delle frontiere voluto da Trump, ci sono … Continua a leggere Pensaci Donald!

Magistratura ad orologeria?

Tanto per cambiare, siamo in tempo di elezione ma, contrariamente al mio solito, sono confusa e non me la sento di perorare alcuna causa. Anche la Liguria deve eleggere il Presidente di Regione e, proprio qui, nascono le mie perplessità.  Ovviamente le mie preferenze sono sempre nell’area di centrosinistra e, come sempre, l’area è spaccata in due tra la renziana Paita e il civattiano Pastorino. Nessuno dei due mi convince. Del resto, anche Renzi e il suo governo non mi entusiasmano più di tanto. Intanto, per fare un po’ di chiarezza, dentro di me, ho scritto questo breve articolo su … Continua a leggere Magistratura ad orologeria?

I Giusti

Oggi, due uomini singolari sono uniti dalle coincidenze della storia. Due uomini giusti. 100 anni fa, in Toscana, nasceva il grande Gino Bartali, campione indimenticabile nel ciclismo, e nella vita. Nel 2013 è stato infatti proclamato “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato quasi  1000 ebrei dalla deportazione. Se volete documentarvi leggete qui. Stasera, su Rai1, il film “Gino Bartali” Oggi pomeriggio, a Genova, alle ore 17, l’inaugurazione di PIAZZA DON ANDREA GALLO,  nell’Ex Ghetto di Pré, tra Via del Campo e via Lomellini. Si inizia alle 17 con la messa, segue momento ufficiale dell’intitolazione con le istituzioni, quindi tanti ospiti … Continua a leggere I Giusti

Il viaggio di Vera: dalla Shoa ai desaparecidos

Posto oggi, e non ieri Giorno della Memoria, questa storia che, in un certo senso, va al di là’ della Shoa, riunendo in sé, tutto l’orrore de tutti i genocidi. Non aggiungo commenti personali, se non la preghiera di leggere e vedere tutto e, soprattutto di farlo conoscere ai più giovani. Da Il Corrieredellasera.it Vera Vigevani Jarach, ebrea italiana che vive in Argentina, aveva un desiderio. Il «Corriere della Sera» l’ha aiutata a realizzarlo. Questa donna di ottantacinque anni, giornalista per quattro decenni all’ufficio dell’«Ansa» di Buenos Aires, ha attraversato, nel Novecento, due tragedie che l’hanno segnata per sempre: ha … Continua a leggere Il viaggio di Vera: dalla Shoa ai desaparecidos

La nave dei dannati

Giova, talvolta, ripercorrere a ritroso la storia e cercare tra le pieghe di un passato dimenticato, o addirittura ignoto, fatti che possano aiutarci a comprendere gli avvenimenti di oggi. Mentre impazzano le polemiche tra chi vorrebbe respingere i poveri profughi che approdano disperati sulle nostre coste e chi vorrebbe accoglierli in modo caritatevole o, per lo meno, civile, mi è tornata alla mente, la storia di una nave che, nel lontano 1939, fu protagonista di una tragica vicenda. Il 13 Marzo, mentre il mondo si preparava alla seconda guerra mondiale, che sarebbe scoppiata il 1° settembre con l’invasione della Polonia … Continua a leggere La nave dei dannati

IL CAVALIERE SI ASSOLVE IN TV (Concita De Gregorio)

Dopo la scandalosa trasmissione sul caso Ruby, andata in onda ieri sera su Canale5, urge riflettere a fondo sullo strapotere mediatico di Berlusconi. Mascherata da servizio giornalistico, officiata da giornalisti assai poco obiettivi, la trasmissione, dalla quale sono stati volutamente omessi tutti i testimoni contrari al cavaliere, è stato un lungo spot, destinato agli spettatori meno informati e più ingenui. Ecco il commento di Concita De Gregorio. IL CAVALIERE SI ASSOLVE IN TV (Concita De Gregorio). Continua a leggere IL CAVALIERE SI ASSOLVE IN TV (Concita De Gregorio)

Elezioni, il kit del Pd per rispondere ai cittadini.

Elezioni, il kit del Pd per rispondere ai cittadini. Tra i punti: lavoro, fisco, diritti Un pdf con 48 domande e risposte inviato alle circoscrizioni territoriali del Partito democratico per aiutare segretari di sezione e candidati a chiarire i vari temi del programma elettorale e a convincere gli indecisi. Dai diritti per le coppie gay alle norme contro la corruzione | Il Times : “inside the news with the editor Loana”. Mi sembra una buona soluzione, per far conoscere il programma in modo dettagliato e semplice. Utile anche per un elettore che voglia capire, senza obnubilarsi il cervello, con battute, … Continua a leggere Elezioni, il kit del Pd per rispondere ai cittadini.