Si può assumere il coniuge o un parente come assistente alla persona disabile?

Originally posted on MetropoliZ blog:
Articolo di Chiara Bullo Vediamo i casi in cui  è possibile costituire un contratto di lavoro domestico tra parenti o affini per lavoro domestico e di assistenza Prendersi cura di un familiare non autosufficiente è un compito molto impegnativo: sono tante le difficoltà che affrontano le persone che conciliano il lavoro al ruolo di assistente familiare. Forse alcuni non sanno che in alcuni casi è possibile assumere a tutti gli effetti il familiare, coniuge, parente o affine che presta l’assistenza, pagandogli un regolare stipendio, versando i contributi che gli spettano e, talvolta, ricevendo un rimborso… Continua a leggere Si può assumere il coniuge o un parente come assistente alla persona disabile?

Barbari?

“Un mondo che si considera prospero e civile, segnato da disuguaglianze e squilibri al suo interno, ma forte di un’amministrazione stabile e di un’economia integrata; all’esterno, popoli costretti a sopravvivere con risorse insufficienti, minacciati dalla fame e dalla guerra, e che sempre più spesso chiedono di entrare; una frontiera militarizzata per filtrare profughi e immigrati; e autorità di governo che debbono decidere volta per volta il comportamento da tenere verso queste emergenze, con una gamma di opzioni che va dall’allontanamento forzato all’accoglienza in massa, dalla fissazione di quote d’ingresso all’offerta di aiuti umanitari e posti di lavoro.” Questo è l’incipit … Continua a leggere Barbari?

Michele Specchiale

Originally posted on MetropoliZ blog:
Articolo di Francesca Martin Alla consolle con la mano bionica: come funziona la protesi del dj con una mano sola Un arto programmabile a pc consente a Michele di richiamare una serie di prese che gli permettono di muoversi con scioltezza alla consolle Scratchare alla consolle con dita robotiche è un’immagine che ci fa pensare ad un film di fantascienza o ad un futuro ipertecnologico. In realtà è una delle tante foto che si può trovare caricata sul profilo Facebook di Michele Specchiale, 41 anni, il “deejay con una mano sola”. Michele Specchiale ha 41 anni, ha… Continua a leggere Michele Specchiale

VARAZZE È LIRICA ricorda OTTAVIO GARAVENTA

Nel 10° anno dalla sua fondazione, la rassegna musicale “VARAZZE È LIRICA”  ricroda il suo ideatore e direttore artistico  Ottavio Garaventa. Sabato 2 settembre , ore 21,15 Collegiata di Sant’Ambrogio Varazze GRAZIE A TUTTI!   Continua a leggere VARAZZE È LIRICA ricorda OTTAVIO GARAVENTA

la musica non ha paura di morire

Originally posted on appunti, semplicemente appunti:
Nel bel libro di Marina Garaventa dedicato alla vita del suo babbo, il grande tenore Ottavio, c’è un passaggio dedicato al rapporto fra l’artista e le case discografiche. È interessante riguardo il ragionamento sulla musica che intendo proporre. Ottavio rifiutò il contratto con importante casa discografica, rinunciò ad una certezza di retribuzione, pur di mantenere la propria libera scelta del repertorio. La zia Rosetta, cantante ed esperta del mondo musicale così ammoniva: «Loro ti faranno cantare e incidere qualunque cosa, senza badare alla tecnica e al mantenimento della tua voce. Più d’uno ci ha… Continua a leggere la musica non ha paura di morire

Sant’Agostino, filosofo, dottore della Chiesa e… africano

  Ieri, in molte parti d’Italia, si festeggiava Sant’Agostino filosofo, dottore della Chiesa, letterato e teologo. Anche Savignone ha eletto ques’uomo a suo patrono, e ogni anno lo festeggia il 28 agosto, con una suggestiva processione, musica, ballo liscio e fuochi artificiali. La statua del Santo, immortalato dei suoi abiti vescovili, ha il volto, lievemente “abbronzato” rivolto verso il cielo in espressione ascetica. Aurelio Agostino d’Ippona (in latino: Aurelius Augustinus Hipponensis; nacque  a Tagaste, il 13 novembre 354 e mori a  Ippona, 28 agosto 430. È stato definito «il massimo pensatore cristiano del primo millennio e certamente anche uno dei più grandi geni dell’umanità in assoluto». Se le Confessioni sono la sua opera … Continua a leggere Sant’Agostino, filosofo, dottore della Chiesa e… africano

Zena

Originally posted on 10sigarette:
Storia di una Croce, di una bandiera… ? ? “La Croce di San Giorgio, la bandiera di Genova”. di un Re, di un viaggio… di un Vessillo, il VESSILLO. Già nel ‘700 d. C. era presente in città una guarnigione di soldati bizantini che aveva il compito di mantenere le coste libere da scorrerie piratesco musulmane. Erano così ben integrati e accetti nel tessuto sociale cittadino che, quando portavano in processione lo stendardo del loro Santo (S.Giorgio) nell’omonima Chiesa, a loro si univa spontaneamente la popolazione. Venerati, quindi da tempi remoti, S. Giorgio e la sua… Continua a leggere Zena

ARENA ’81

CONCERTATO “S’appressan gl’istanti” –  NABUCCO di Giuseppe  Verdi con Renato Bruson, Ghena Dimitrova, Ottavio Garaventa,, Bruna Baglioni – Direttore: Maurizio  Arena Verona, 1981 Si definisce concertato (o pezzo concertato) la parte di un’opera lirica in cui i personaggi e il coro intrecciano le loro linee vocali in forma polifonica. Sin dal Settecento, i concertati dell’opera italiana si collocano di preferenza nei finali d’atto intermedi, più raramente a fine quadro o alla fine dell’opera. S’appressan gl’istanti d’un’ira fatale; sui muti sembianti già piomba il terror! Le folgori intorno già schiudono l’ale!… apprestano un giorno di lutto e squallor!   Continua a leggere ARENA ’81