Biotestamento: i notai spiegano come fare le Disposizioni Anticipate di Trattamento

MetropoliZ blog

biotestamento-datLe risposte ai dubbi più diffusi in materia di DAT in un vademecum a domande-risposte, che vuole sanare i dubbi più comuni sulle novità introdotte dalla nuova legge

Come avevamo avuto modo di riportarvi, lo scorso 14 dicembre è stata approvata in Italia la prima Legge sul Testamento  Biologico pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.12 del 16 gennaio 2018 ed entrata in vigore il 31 gennaio scorso.

Tra le novità principali introdotte dalla normativa, la possibilità per chi è maggiorenne di stabilire delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), ovvero delle indicazioni sui trattamenti sanitari che si vogliono ricevere o meno nel caso in cui ci si trovasse in condizioni di incapacità di decidere per la propria vita.
Per facilitare la conoscenza di tutte le possibilità e la stesura delle DAT a chi fosse interessato a scriverle, il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato nel suo sito ufficiale un vademecum

View original post 833 altre parole

2 pensieri su “Biotestamento: i notai spiegano come fare le Disposizioni Anticipate di Trattamento

  1. Almeno qualcuno si è preso la briga di scrivere una linea guida… Non mi vede molto favorevole a questa legge per molti motivi, ma chi lo è almeno ha delle indicazioni… Tu tutto bene Marina?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...