Ottavio Garaventa, Ugo Foscolo e la Milano-Sanremo

Il 18 marzo di 3 anni fa moriva il mio papà

Oggi si corre una delle gare ciclistiche più importanti del mondo: la Milano-Sanremo.

 

A più d’uno, l’accostamento potrà sembrare blasfemo, irriverente, ma permettetemi una breve riflessione.

Ognuno di noi ha i suoi morti e ognuno li ricorda a modo suo: le preghiere, i fiori sulla tomba, l’intimo colloquio.

C’è anche chi non li ricorda affatto ed è come se li facesse morire 2 volte.

Mai come adesso mi sono sembrati veri i versi di Ugo Foscolo:

 

Sol chi non lascia eredità d’affetti

poca gioia ha dell’urna; e se pur mira

dopo le esequie, errar vede il suo spirto

fra ‘l compianto de’ templi acherontei,

o ricovrarsi sotto le grandi ale

del perdono d’lddio: ma la sua polve

lascia alle ortiche di deserta gleba

ove né donna innamorata preghi,

né passeggier solingo oda il sospiro

che dal tumulo a noi manda Natura.

 

Per il poeta, l’urna per me il ricordo perpetua la “vita” dei cari estinti.

Io e mamma abbiamo deciso di ricordarlo ad amici e fans con un concerto che si è tenuto alla Biblioteca Universitaria di Genova

Un grande applauso e un sentito grazie a tutti gli artisti e alla Biblioteca Universitaria di Genova.

Ecco le prime foto

Irene Cerboncini, Yukari Kobayashi e Elena Belfiore

 

E la Milano-Sanremo che c’entra? Direte voi?

La corsa rappresenta la vita che, qualunque cosa accada, va avanti. Sempre.

Advertisements

3 pensieri su “Ottavio Garaventa, Ugo Foscolo e la Milano-Sanremo

  1. è proprio bello l’accostamento con la super classica Milano-Sanremo; e poi è pure vero che col passr del tempo, il ricordo d’una persona cara perduta, si sposta sempre più dal ricordo recente della malattia verso i ricordi belli e pieni di vita, i momenti di grande attività d’una persona; ti racconto il caso personale: la mia mamma è morta giovane, a 46 anni, nel 1980; ebbene i primi tempi ricordavo la sua malattia, la sua sofferenza anche, invece ormai ricordo sempre più cose di lei bella, giovane, piena di vita e di iniziativa; quindi è così, come di un grande ciclista ci si ricorda le belle MIlano-Sanremo e non magari gli ultimi suoi giorni, ma i momenti migliori; così certamente accade per un grande artista ed un tenerissimo papà, grande nel canto e sanguigno negli affetti; ovviamente consiglio a tutti di leggersi il tuo libro; grazie del post pieno di gioia e non di mestizia

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...