Poeta e zio

attilio

Questa che vedete qua sopra e la foto di mio “zio” Attilio e della sua adorata mogli Delma. In realtà non erano veramente mie zii ma la frequentazione con i miei genitori mi aveva spinto a chiamarli così. La parentela però c’era: Attilio era nipote di mia bisnonna e, quindi, cugino buono di mia nonna. Con lo zio Attilio mi padre aveva lavorato, per un breve periodo, come rappresentante di lamette da barba.

Zio Attilio aveva passato la vita nel suo negozio di coltelleria in Borgo Incrociati, ma la sua grande passione era la poesia. Uomo simpatico, vivace, intrattenitore comico e pittore, Attilio rivelava la sua creatività poetando in dialetto genovese. Proprio nelle poesie, spesso accompagnate da piccoli disegni, egli rivelava la sua vena comica sempre accompagnata dalla tipica malinconia ligure.

Attilio Leoncini è scomparso quest’anno, ma grazie suo nipote Alessandro ho raccolto alcune poesie che pubblicherò nel blog.

Rivea

RIVIERA

Quando andrò nel regno dei più tanti

Se ancora sarò in grado di pensare

Della mia Liguria, paesaggi ormai distanti,

a chi non ha visto potrò io decantare

Descriverò le bellezze della Riviera

Da Ventimiglia a Nervi, Portofino

E qualcuno dirà che non è vero

Che il paradiso ho visto da vicino.

Chiamerò a testimone, santa Margherita

A confermar se ho detto una bugia,

lei che ha dato il nome, dopo la vita

A un pezzo di ‘sta terra da poesia.

E mentre la santa mi darà ragione

Come in un grande quadro rivedrò

Tutta la Riviera, eterna mia vision.

E l’organo celeste una melodia suonerà

E in mezzo a tanti angeli canterò

“Ma se ghe penso…allöa mi veddu u mâ”

Annunci

12 pensieri su “Poeta e zio

  1. dolce princy, grande idea raccogliere le poesie, seguirò con affetto e curiosità il tag «Attilio Leoncini», molto genovese questo miscuglio di concretezza, il buon commerciante e il poeta, una figura davvero piacevole a evocarsi

    Mi piace

  2. Ma che bellezza, che dolcezza: mi sono venute le lacrime agli occhi.
    Dici che sarà la vecchiaia?
    Forse solo invecchiando non abbiamo più timore di mostrarci commossi..
    Grazie, Marina!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...