Non guardate, non diffondete!

Continuo, in un certo senso, il mio sciopero verbale verso questi nuovi tempi. Seguo le cronache sui giornali, guardo RaiNews24, leggo, approfondisco ma non commento. In questa marea di opinioni, pareri, confronti e tesi contrastanti non voglio unire la mia preoccupazione e le mie idee. Non voglio soprattutto parlare sull’onda di certi avvenimenti brutali che ci riportano ai più bui momenti della storia.

Sto parlando, lo avrete capito di quello che sta avvenendo nei paesi del medio Oriente e del nord Africa.

Sto parlando di guerra.

Non so cosa accadrà nel prossimo futuro, non ho consigli da dare a chi ci governa, né tesi fantasiose sugli sbarchi di emigrati, ma una cosa l’ho capita. “ Quelli là” , e non li nomino volutamente, hanno capito che anche un solo dei loro video, ben confezionato e professionale, se lanciato su internet al momento giusto è più efficace di tante bombe.

Lo scopo che si ottiene è duplice. Spaventare i nemici (cioè noi) e attirare a sé nuovi adepti, affascinati dalla loro potenza.

Per evitare di contribuire alla diffusione della barbarie, io non guardo i loro video e non li condivido!

Annunci

8 pensieri su “Non guardate, non diffondete!

  1. Guardare non vuol dire diffondere. Guardare mette a prova la nostra sensibilità. Se c’è ancora qualcosa che la nostra coscienza rifiuta di accettare. Quello che succede nel resto del mondo è solo bullismo locale. Noi Europei dovremmo fare solo silenzio visto che in casa nostra esistono persone che per una partita di calcio si sentono in diritto di sfasciare tutto quello che incontrano… Se non sappiamo farci rispettare da paesi come l’India, figurarsi se non siamo terrorizzati se qualcuno ci fa bu!! La domanda è; aspettare alla Gandhi o King o reagire? Vorrei far presente che dare un ceffone è un reato…

    Mi piace

  2. in effetti cogli nel segno, cara Princy, il problema fondamentale del nostro tempo: i fatti non è che avvengono e poi qualcuno ci fa il video per raccontarli, è il video il vero scopo dei fatti, è il video la vera arma micidiale per la quale i fatti avvengono

    Liked by 1 persona

  3. Seguo anch’io la tua saggia decisione anche perché ho il dubbio di CHI realmente ci sia dietro questi video. Sappiamo perfettamente che anche i terroristi possono essere manovrati da burattinai “più in alto” di loro.

    Considero inoltre che i media stiano enfatizzando le notizie per aggiungere il cosiddetto carico da 90 su tutto! Una pioggia battente diventa una bomba d’acqua, non è possibile perché ci sono zone alluvionate, che dappertutto ci sia sempre PERICOLO costante! Si vive male. Ho voglia di migrare anch’io per la seconda volta nella mia vita. La prima volta ignara bebé nel pancione di Mamma, questa volta consapevole pensionata assieme ai miei figli, poi mi guardo attorno e mi dico che amo troppo la mia città…. : D come dice la canzone Triestina, “un quadro più magnifico che no se pol sognar”…. (licenza poetica..)
    Buona domenica Marina, un abbraccio Renata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...