Addio papà

Stanotte, alle 3, è morto il mio adorato papà.

OTTAVIO GARAVENTA

26 GENNAIO 1934 –  18 MARZO 2014

simone2

Giunto sul passo estremo

della più

 estrema età

in un sogno supremo

si bea l’anima già

Voglio che questo sogno

sia la santa poesia,

e l’ultimo bisogno

dell’esistenza mia

Da “Mefistofele” di Arrigo Boito

la famiglia garaventa
la famiglia garaventa

 

O terra, addio; addio, valle di pianti…

Sogno di gaudio che in dolor svanì.

A me si schiude il ciel e l’alme erranti

Volano al raggio dell’eterno dì.

Da “Aida” di Giuseppe Verdi
versi di Antonio Ghislazoni

 

 

 

 

 

 

Annunci

51 pensieri su “Addio papà

  1. Avevo paura di venire a leggere. Immagino il dolore immenso, indescrivibile. Ricordo morì mia madre, il freddo che avevo nel cuore. Ti abbraccio Marina.
    Diego Bruschi

    Mi piace

      1. sarò sincero, cara Marina, quando morì mia mamma aveva solo 47 anni ma, visto la sofferenza cui era sottoposta, pur nel grande dolore, provai, e credo non sia una colpa, anche un naturale senso di sollievo, o, per dirlo in modo più delicato, di quiete

        Mi piace

  2. Ciao Marina, sono passati molti anni da quando sono andato via da Genova e non c’è stata più l’opportunità di vederci, ma il ricordo di tanti momenti vissuti insieme è sempre vivo. Io ho avuto l’onore di fare una piccola parte al concerto organizzato per i festeggiamenti dei 25 anni di carriera del tuo grande papà al Teatro Verdi di Sestri Ponente. Sono profondamente addolorato per la grave perdita che ha colpito tutti voi. So che porterò dentro di me vivo il ricordo della persona meravigliosa che era, continuando a custodire tutti i suoi preziosi consigli.
    Un abbraccio affettuoso a te e famiglia e un caro saluto alla zia Rosetta.
    Vinicio Cecere

    Mi piace

  3. Marina mi unisco al tuo grande dolore….io non ti conosco di persona, però ho conosciuto bene il tuo Grande papà….Io suonavo in orchestra al Carlo Felice, e quando veniva a cantare, io ero sempre con lui nel camerino a parlare dei problemi della nostra città e della nostra orchestra….Mi ha date diverse foto, ed io amo ricordarlo come quando eravamo più giovani e ci incontravamo…..era un uomo straordinario, semplice ed amava molto la sua città…..Non era un Artista che evita di parlare con gli altri, era un bravissimo cantante e nello stesso tempo una persona molto umana…..Ti invio i miei cari saluti e mi ricorderò di Lui quando prego per i miei cari defunti…..Un grosso abbraccio. Ciao. Pino.

    Mi piace

  4. Cara Marina, la commozione blocca le parole, io ti ho scoperto sul web qualche tempo fa, ed oltre a te ho scoperto che il tuo babbo era anche un valente pittore di soggetti affascinanti, quindi un artista davvero completo. Io ho cantato con lui a Bologna Abu Hassan di K.M. von Weber che ho caricato su You Tube. Ti sono vicina e ti ammiro per la grande forza interiore, anche tu sei una grande artista dell’Anima, rara Arte di pochi privilegiati. Ti sono vicina con commozione ed ammirazione! Carmen Lavani!

    Mi piace

  5. La mia memoria di gioventu` e’ sempre con lui.Non mi sono mai dimenticata di voi, sempre nel mio pensiero. Se fossi in Italia,sarei venuta in corsa da voi. Volevo vederlo ancora un’altra volta.

    Mi piace

  6. Buonasera cara Marina. Non ti conosco, ma mi affascini. Vorrei abbracciarti. Ogni papà è unico, e il tuo era magico. Un caro saluto ed un forte abbraccio a te ed a tua mamma.
    Marina

    Mi piace

  7. Cara Marina, scusa – tu non mi concosci, ed io non ti conosco. Comunque vorrei parlare un po – e scusa del mio povero Italiano! Io sono Austriaco, Viennese, e mentre il mio tempo come studente del canto avevo la fortuna di fare la conoscenza del tuo papà! Era in 1988, quando lui cantava Edgardo a Vienna. Mi ricordo anche delle recite di Ballo e Butterfly a Vienna. E in 1990 lui ha fatto un concerto lirico vicino a Vienna, a Neunkirchen, la mia città, organizzato da un club che si chiama “Amici del Belcanto”. E forse era anche un po la colpa mia, che lui veniva a cantare da noi. Una serata assai splendida! Tutte queste sono memorie indimenticabili per me – mi ricordo di lui non solo come un artista bravissimo (un tipo che ci manca oggi in questa vita che passa così rapida ai cantanti) ma anche – e sopratutto – come una persona piena di amore e amicizia! Ho per caso trovato questa notizia su facebook oggi – e sono molto triste! Una grande persona ci ha lasciato – ma adesso veglia su noi da un altro mondo! Vorrei augurarvi adesso tanta energia e forza – a tutta la famiglia! E devo dire che per me è stato un onore immenso di avere fatto la conoscenza del Maestro Garavento! Uno che mi ha aperto un finestrino nel mondo del “golden age of opera”! Grazie! E adesso siete tutti nel mio cuore! Un abbraccio! E un cordiale saluto d Vienna! Stefan

    Mi piace

  8. Cara Marina, sono infinitamente rattristato dalla notizia della scomparsa del caro Ottavio. Ho avuto tante occasioni di ascoltarlo e lo ricordo esuberante, battagliero e con una voce svettante, sicurissima tecnicamente. Ha regalato tante serate bellissime, spesso ‘salvando’ i teatri in difficoltà. Una persona di profonda umanità, con un carattere schietto che mal si adattava alle convenienze e alle ipocrisie del nostro ambiente. Forse per questo non è stato considerato come meritava. Ha lasciato tuttavia un meraviglioso ricordo in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Un caro saluto e un abbraccio. Enrico

    Mi piace

  9. Marina, in questi momenti nessuna parola lenisce il dolore.
    Sappi comunque che avrai un angelo in più che ti proteggerà.
    Ora la sua splendida voce fa parte del coro degli angeli.
    Un abbraccio forte, Luigi

    Mi piace

  10. Non ho mai conosciuto il tuo papà ma so attraverso te che era una persona speciale unica ha regalato tanto alla sua città , la sua voce , la sua arte, e tanto amore Ti abbraccio Marina e ti sono vicina in questo grande dolore sono convinta che lui ti sarà sempre accanto un grande bacio a te e ai tuoi cari Gabriella Repetto

    Mi piace

  11. MI UNISCO AL DOLORE DELLA FAMIGLIA ALLA QUALE PORGO LE MIE PIU’ SENTITE CONDOGLIANZE! LO RICORDERO’ PER LE BELLE SERATE ALL’INSEGNA DELLA LIRICA PER LA SUA AMATA SAVIGNONE! IDA PITTELLI FERRIANI E FAMIGLIA.

    Mi piace

  12. Noi non ci conosciamo,ma conoscevo molto bene il tuo babbo.Sono il figlio di Rinaldo Rola,,hanno iniziato la carriera insieme e tuo padre quando cantava la Tosca ad Empoli mi bissava sempre” E Lucevan le stelle”.Lo chiamavo zio Ottavio…..Ti abbraccio forte ….Ora canterà nuovamente, insieme al mio babbo ……….

    Mi piace

  13. Cara Marina,la notizia che Ottavio non è piu’ con noi ci ha addolorata moltissimo Mirella è qui accanto a me e piange .perchè non ci aspettavamo questo terribile lutto.Abbiamo sempre rimandato di chiamarvi per prigrizia ma sempre vi abbiamo tenuto presenti nel nostro ricordo e nel nostro affetto.Un abbraccio affettuoso e fatevi forza. Vi vogliamo bene.bacioni a te e a lllli.Antonio e Mirella

    Mi piace

  14. Carissima Marina, mi chiamo Iorio Zennaro e sono un cantante d’opera che tante volte ha applaudito il tuo papà a teatro! Ho fondato una pagina su facebook che si intitola “L’ETA’ D’ORO DELL’OPERA” e da lì ho saputo della morte del tuo adorato papà! Desidero farti sapere che siamo tutti vicini a te e alla tua mamma per questo lutto che vi ha colpite e che oggi una preghiera salirà al cielo in ricordo di quel grande artista che è stato Ottavio! Un abbraccio!

    Mi piace

  15. Dolce amica! ti mando un abbraccio enorme, se può servire, nella mia esperienza so cosa si prova purtroppo. Ho perso mio padre che avevo 9 anni, ho avuto una vita difficilissima! e tutt’ora mi manca, ora ho 37 anni e certe ferite non si rimarginano mai! mi è dispiaciuto tanto leggere questa cosa! Un Bacione da Simi

    Mi piace

  16. Cara Marina, sono costernato dall’apprendere questa notizia. Devo a Tuo Papà Ottavio gli inizi della mia carriera per un SIMON BOCCANEGRA che mi fece cantare a Savignone nel 1984: sono felice di averglielo scritto in una lettera anni fa e ebbi modo di parlarci anche dopo per esprimergli sempre la mia gratitudine e la mia ammirazione per la Sua Arte. Ricordo che mio papà gli fece e gli donò in quell’occasione un ritratto, proprio della foto che tu hai postato. Bellissima! Il ricordo di Ottavio Garaventa rimarrà sempre vivo nel mio cuore.
    Ti stringo in un forte abbraccio con affetto e insieme a te anche tutta la tua famiglia.
    Dal profondo del cuore e con l’affetto di sempre.
    Fabio Armiliato

    Mi piace

  17. Cara Marina, sono molto commosso e addolorato. Porto con me il ricordo di quel pomeriggio passato da voi a cantare di tutto, i suoi consigli preziosi, la sua trascinante passione per la voce. Ti abbraccio forte. Luca

    Mi piace

  18. Gentile Marina, ho avuto l’onore di conoscere il tuo Papà durante una mia breve conferenza, alla fine del 2012, su un progetto di orchestra giovanile. Non dimenticherò mai che Lui con grande generosità si era offerto di tenere un concerto da noi a Sanremo per sensibilizzare la città sul progetto. Non ho mai avuto il coraggio di accettare quella sua offerta perché mi pareva un sacrificio e un disturbo troppo grande per Lui ma oggi che la sua Voce si è trasferita in un altro Cielo rimpiango amaramente quel dono straordinario che avrebbe voluto farci. Un abbraccio forte per tutti voi.

    Mi piace

  19. le faccio le più sentite condoglianze per la scomparsa del suo caro papà, che ebbi occasione di sentire varie volte dal vivo a torino. grande professionista che cantava di tutto nel modo migliore. tra i miei conoscenti l’ho sempre portato ad esempio di bravura e professionismo e preparazione. putroppo di lui ho solo la selezione dall’otello con la zeani e rossi lemeni.

    Mi piace

  20. Carissima Marina, siamo qui con Gigi, senza parole.
    Ti abbracciamo forte, e con te la tua Mamma.
    Lo ricorderemo sempre, con l’orgoglio di averlo conosciuto, lui e la sua grande, formidabile voce, pari solo al suo grande cuore.
    Adriana

    Mi piace

  21. Sono profondamente addolorata! Ti stringo in un abbraccio fortissimo…il tuo meraviglioso papà ti sarà sempre vicino.
    Vicina anche alla tua famiglia.
    Ciao papà Ottavio, ti sia lieve il viaggio e ti accompagni la tua musica!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...