Calendario verdiano: 29 agosto 1859

7 -filmverdiVerdi e Giuseppina si sposano a Collonges-sous-Salève in Savoia il 29 agosto Il matrimonio non è nominato in nessuna lettera del compositore di quel periodo.

Come sempre, il nostro musicista non si smentisce mai e conserva il massimo riserbo sul suo matrimonio con Giuseppina. Anche la scelta del luogo, un piccolo paesino il Alta Savoia la dice lunga. Massimo riserbo, evitare di sposare a Busseto, dove Giuseppina non era ben vista e, politicamente parlando, dare un segnale di adesione a quanti volevano i Savoia Re d’Italia. Il 1859 fu per i futuri italiani denso di avvenimenti e delusioni che culminarono nell’armistizio di Villafranca.

Vecchia cartolina di

La vita di Verdi e di Giuseppina aveva preso ritmi più tranquilli e, finalmente, dopo 12 anni di frequentazione e convivenza, Giuseppina vide coronarsi il suo sogno.

Giuseppina Strepponi,(propr. Clelia Maria Josepha), era nata a Lodi 1815 ed era figlia del compositore Feliciano. Spinta dal padre aveva cominciato a studiare al conservatorio di Milano e nel 1834 aveva esordito ad Adria, in Chiara di Rosembergh di LuigiRicci. Da quel momento, la sua voce e la sua maestria nel “belcanto”, la portarono a esibirsi nei più importanti teatri nel nord Italia e in Austria, affrontando tutti i più importanti musicisti, quali Bellini, Rossini, Donizetti e Verdi. Purtroppo , la sua voce non ebbe lunga vita e, dopo i primi insuccessi, nel 1849, Giuseppina si ritirò dalle scene per darsi all’insegnamento. La brevità di una carriera così luminosa ma troppo breve, fu dovuta in gran parte alla sua vita sentimentale che le fece avere 3 figli illegittimi, due dal tenore Napoleone Moriani e uno dall’impresario Bartolomeo Merelli. Dover provvedere al mantenimento dei figli e di sua madre, la costrinse a lavorare incessantemente fino a logorare le sue forze.

Nel 1841 i iniziò a frequentare assiduamente Giuseppe Verdi interpretando alcune delle sue opere più famose. Ffu Abigaille alla premiére del Nabucco di Verdi alla La Scala nel 1842, Dal 1847 la relazione divenne convivenza che durò fino alla morte di lei, avvenuta ne1897. Giuseppina, lo testimoniano le tante lettere tra loro, fu per il maestro, oltre che moglie, amica e consigliera. Inutile dire che, ne loro lungo rapporto, vi siano stati dei momenti bui, come quando Giuseppina sospettò la relazione, del resto mai provata, con il soprano Teresa Stolz. Ogni coppia ha i suoi alti e bassi ma, in un bilancio finale, per i coniugi Verdi, il segno è sicuramente positivo.

timthumb.php

Dal testamento di lei, si legge:

“prego l’Altissimo” di proteggere il marito “in vita e in morte ed a riunirlo a me per l’eternità in un mondo migliore”… “Ed ora, addio, mio Verdi. Come fummo uniti in vita, ricongiunga Iddio i nostri spiriti in cielo.”

 

 

In quell’anno

Charles Gounod compone Faust, dramma lirico in cinque atti e Richard Wagner finisce di comporre Tristano e Isotta, opera in tre atti

Seconda guerra d’indipendenza italiana.

Vittorie franco-piemontesi a Montebello, Palestro, San Fermo, Magenta, Solferino e San Martino.

Insurrezione nel granducato di Toscana, abbandono di Leopoldo II e nascita di un governo provvisorio guidato da Bettino Ricasoli, sotto il protettorato militare del Piemonte

Insurrezioni a Parma, Modena e Bologna e nascita di governi guidati rispettivamente da Giuseppe Manfredi, Luigi Carlo Farini e Leonetto Cipriani .

Armistizio di Villafranca tra Napoleone III e l’Austria.

Vittorio Emanuele II aderisce alle clausole dell’armistizio, in base alle quali il Piemonte acquisisce la Lombardia

Cavour si dimette, in dissenso con l’adesione del re all’armistizio di Villafranca, che contrasta con i precedenti accordi di Plombière

Fonti

http://www.rodoni.ch/

http://www.artdreamguide.com/info.htm

http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale

http://www.treccani.it/

Annunci

6 pensieri su “Calendario verdiano: 29 agosto 1859

  1. Tornato dalle vacanze, (non ferie sono pensionato) trovo questo interessante articolo sulla vita privata di Verdi, grazie Marina.
    Un saluto caro, Luigi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...