“VIVA VERDI 2013” a Savignone

Cattura

In occasione del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi (10 ottobre 1813),

il COMUNE DI SAVIGNONE (GE) 

VIVA VERDI! Un giorno con il grande musicista

SABATO 13 LUGLIO 2013

 

ORE 17 PALAZZO FIESCHI

R. WAGNER E G. VERDI :

DUE VITE A CONFRONTO

conversazione dello scrittore e musicologo

ORE 21 – PALAZZETTO DELLO SPORT

CONCERTO   con

Shoko Okada (soprano), Alessandro Ceccarini (basso), Matteo Jin (baritono)

Coro “Claudio Monteverdi”

Diretto dal M° Silvano Santagata

Coro Jacopo da Varagine

diretto dal M° Giovanni Musso

Presenta Daniele Rubboli

Al pianoforte

M° Irene Dotti

con la partecipazione del tenore Ottavio Garaventa,  che annuncerà, dal suo paese natale, l’abbandono alle scene.

Durante  la serata verrà consegnata una targa  al Prof. Mario R. Sertoli dell’IST di Genova e ai suoi collaboratori per l’attività svolta perla cura contro i tumori.

L’incasso della lotteria di beneficenza, organizzata durante la serata, sarà devoluta alla

“Lega Italiana lotta contro i tumori” – Genova

Ottavio Garaventa offrirà  un suo dipinto

Sponsor:

Antichità di Ettore Garbarino  – Via Marconi Savignone

Profumeria 20Rosso – Salita S. Caterina Ge

Ingresso Libero

 

GARAVENTA: ADDIO ALLE SCENE CON GIUSEPPE VERDI

Il tenore genovese Ottavio Garaventa, classe 1934, annuncerà il suo addio alle scene, sabato 13 luglio, in occasione del Concerto che si terrà a Savignone, nell’ambito delle celebrazioni per il 200° Anniversario della nascita di Giuseppe Verdi.

Il tenore ha così spiegato la sua decisione:

“Alla bella età di 79 anni, mi sono deciso a fare questo passo perché, nonostante la mia voce mi permetta ancora di affrontare qualche esibizione, non ritengo di poter sopportare lo stress emotivo e fisico che il canto richiede. In questi ultimi anni ho combattuto, e ancora combatto, con un tumore alla prostata che mi ha costretto a cure lunghe e debilitanti. Io resisto ma non voglio dare al mio pubblico l’immagine di un tenore traballante. Ho pensato che sarebbe stato bello chiudere nel mio paese natale, in compagnia di un grande “amico” come Giuseppe Verdi, al quale devo buona parte delle mie fortune. Io, comunque, non smetterò di occuparmi di musica e d’insegnamento.”

Durante la serata sarà consegnata una targa al Prof. Mario R. Sertoli dell’IST di Genova e ai suoi collaboratori per l’attività svolta perla cura contro i tumori. L’incasso della lotteria di beneficenza, organizzata durante la serata, sarà devoluto alla “Lega Italiana lotta contro i tumori” – Genova. A questo proposito, Garaventa ha aggiunto:

“La mia malattia che ho affrontato con coraggio e con l’aiuto dell’equipe del Prof. Sertoli, mi ha spinto ad adoperarmi per far capire a tutti che il tumore, come tante altre disgrazie, va affrontato a testa bassa, risolutamente.

La giornata verdiana di Savignone, oltre al Concerto, che si terrà alle 21 del Palazzetto dello sport, vedrà anche, alle ore 17 a Palazzo Fieschi, la conversazione dello scrittore e musicologo Daniele Rubboli su “R. WAGNER E G. VERDI: DUE VITE A CONFRONTO”.

 

Annunci

14 pensieri su ““VIVA VERDI 2013” a Savignone

  1. Solo adesso leggo questo articolo. Un pochino il tuo papà l’ho conosciuto attraverso il tuo libro, fino a portarmi a pensare che la spinta maggiore ad operare la sua scelta sia stata tu e, da quello che dici adesso non posso non ammirare la caparbietà della vostra famiglia.
    Si qui un abbraccio ci vuole proprio: vi abbraccio entrambi 🙂

    Mi piace

  2. Causa malanni di poco conto, non ho potuto spingermi fino a Savignone anche se, lo voglio dire, ne avevo desiderio.
    Un grande artista, e un grande uomo, Ottavio.

    Mi piace

  3. E così non ce la farò ad ascoltare il tuo Papà dal vivo.. 😦
    Sabato è il compleanno di mia figlia, e non potrei disertarlo: ma questo poco importa.
    Voglio invece esprimere a te e a Lui la mia enorme ammirazione per questa notizia che ignoravo, e per come la comunica: un coraggio e una dignità che confermano – se mai ce ne fosse bisogno – le qualità del ceppo da cui sei nata.
    Allora, se posso, vorrei stringere in un abbraccio forte tutti e tre, te e Lui e mamma Lilli, incapace di esprimere meglio la commozione.
    Per ora, solo un bacio
    Adriana

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...