Primarie Pd: chi sono i candidati – 3

Per amor di precisione, come ha sottolineato Nichi Vendola nel programma di Fabio Fazio, si dovrebbe parlare di primarie di coalizione, giacché i candidati non devono necessariamente essere iscritti al Pd. E’ questo il caso di Nichi Vendola, che milita in SEL, attualmente Presidente della Puglia, in attesa dell’esito di un indagine per abuso d’ufficio. Vendola ha  subordinato la  partecipazione alle primarie e la sua permanenza in politica, ad un eventuale rinvio a giudizio.

Per quanto riguarda il suo programma, in caso di una sua vittoria alle primarie, spicca , soprattutto la sua avversione ad un eventuale Monti-bis, e il suo impegno per i diritti civili.  Anche per Vendola, appoggiato da molti comitati,come per Renzi, si nota l’assenza di “endorsement” da parte di alti esponenti della classe politica, ad eccezione di quello, abbastanza tiepido, di Giuliano Pisapia, sindaco di Milano.

“Il cuore, l’amicizia e l’impegno comune mi porterebbero a votare Vendola ma c’è anche l’amico Tabacci. Acolterò i programmi e i progetti, poi deciderò. Le primarie non sono una guerra.”

Annunci

15 pensieri su “Primarie Pd: chi sono i candidati – 3

  1. Al di là delle sue idee (che peraltro potrei pure condividere… ma solo se vivessi in un sistema socio-economico completamente differente dal nostro), mi domando se sia opportuno candidarsi alle primarie senza prima conoscere il proprio destino giudiziario… Cioè, mi sembra un po’ un rischio…

    Mi piace

      1. Copio dall’articolo:
        «Il fatto non sussiste». L’ assoluzione dall’accusa di concorso in abuso d’ufficio con la formula più ampia, apre per il governatore della Puglia e leader di Sel, Nichi Vendola, «la cavalcata delle primarie». «Berlusconi – racconta – a fronte di una sentenza di condanna per frode fiscale, uno dei reati più infamanti che possano esistere, annuncia il ritorno sulla scena pubblica; per me l’eventualità di una condanna per concorso in abuso d’ufficio era sufficiente per congedarmi dalla scena pubblica» perché «io sono una persona perbene»

        Mi piace

  2. A me piace molto lo stile oratorio di vendola; mi trovo in sintonia con i concetti da lui espressi e lo ritengo il politico più interessante del panorama italiano; certamente avrà i suoi limiti, commetterà come tutti i suoi errori, però la qualità del suo pensiero è per me indiscutibile; certamente è un candidato troppo di sinistra per rappresentare una maggioranza. Al di là dei tatticismi, pure legittimi, io lo preferisco agli altri, anche se ritengo che le forze progressiste debbano essere unite e che non vi sia battaglia ma semplicemente confronto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...