“Voglio arrivarci viva” a Modena!

Modena: domenica alle 16
VOGLIO ARRIVARCI VIVA
IN CONCERTO ALLA ROSSINI
Con la straordinaria partecipazione del celebre tenore Ottavio Garaventa la Corale Rossini dedica un Concerto al best               seller di Marina Garaventa  edito dalla Tea – Una scrittrice muta e totalmente paralizzata che insegna ad amare la vita –
Modena, domenica 21 ottobre, ospita un evento da tempo atteso: un impegnativo Concerto della Corale Rossini, nella propria sede di via Livio Borri 30, con la straordinaria partecipazione del celebre tenore Ottavio Garaventa, uno dei colleghi con i quali piu’ spesso si è alternato in teatro Luciano Pavarotti, e la direzione di Luca Saltini, per “raccontare” il nuovo best seller di Marina Garaventa “Voglio arrivarci viva”. Di questo straordinario libro, edito da Tea (Tascabili degli Editori Associati S.p.A.)che riesce a non essere sconvolgente solo per la disinvolta e disincantata scrittura della autrice, racconterà il giornalista e regista modenese Daniele Rubboli, che a Milano dirige il Laboratorio Lirico Europeo. L’autrice, già dalla nascita con gravissimi problemi fisici ruperati nel tempo con una lunga serie di interventi chirurgici, da dieci anni è allettata, completamente paralizzata, incapace di mangiare, di parlare, di respirare. Vive grazie ad un respiratore che usa 24 ore su 24, viene alimentata artificialmente, parla solo grazie ad un sintetizzatore, e comunica muovendo poche dita sul suo computer grazie al quale scrive libri, articoli e corrispondenza con il resto del mondo, occupandosi di sociale, politica, musica.Marina Garaventa con grande ironia racconta la propria vita, i rapporti con la sua famiglia e i suoi amori anche attuali dai quali la malattia così gravemente invalidante non l’hanno distratta. La sua è una vita vissuta pericolosamente “Ma – come afferma Daniele Rubboli che ha già presentato il libro alla Feltrinelli di Genova – l’autrice la vive con una vitalità sorprendente e con una emotività laica. Marina non vuol essere una mistica. Accetta il suo calvario per continuare a dirci che la viva sempre e comunque vale la pena di essere vissuta”. Ed è proprio questo il messaggio che viene dal suo libro: alla morte ci voglio arrivare viva, e invita tutti noi a fare altrettanto.Un libro che riesce ad essere anche molte altre cose. Ad esempio un excursus attraverso il gran mondo del teatro dell’opera.
La televisione genovese le ha dedicato, il mese scorso, un ampio servizio giornalistico che sarà trasmesso nella sede della Rossini prima del Concerto. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.
Annunci

6 pensieri su ““Voglio arrivarci viva” a Modena!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...