“Invito al viaggio”

Ogni tanto occorre, almeno per un attimo, riposare la mente ed allontanarsi dalla realtà che, spesso, ci fa soffrire.

La meravigliosa voce di Luigi Vannucchi, grande attore italiano, che decise di andarsene il 30 agosto del 1978 , può aiutarci a dimenticare tutte le brutte cose che attanagliano la nostra vita.

Un “Invito al viaggio” di Baudelaire che ci invita, appunto, a un viaggio della mente e del cuore.

Un consiglio per gli amici di Facebook: visitate la pagina “Omaggio a Luigi Vannucchi”, troverete delle vere e proprie chicche televisive!

Annunci

9 pensieri su ““Invito al viaggio”

  1. Me lo ricordo, bello, eppure così tormentato.
    Mi è rimasto in mente lo sceneggiato Andromeda,Il cappello del prete, Giocando a golf una mattina, dove faceva un ufficiale della polizia inglese con uno scenario di spy story, accattivanete. Lui fu il don Rodrigo dei Promessi Sposi, poi quando interpretò Pavese fu contagiato dal pensiero dello scrittore e scelte di andarsene allo stesso modo.
    Una grande perdita per il teatro e la televisione italiane.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...