Totò, Peppino e…Berlusconi

Ormai noi italiani ci siamo abituati a tutto, ma ci sono delle occasioni nelle quali, nonostante l’innegabile dose di autoironia che tutti ci riconoscono, riusciamo ancora a stupirci di quello che sentiamo. E’ innegabile che la palma d’oro delle “belinate” spetti senza dubbio alla politica: come non stupirsi delle ultime trovate Berlusconiane? Il Cavaliere ci ha ricordato il celebre film “La banda degli onesti”, con Totò e Peppino che tentano di stampare soldi, quando ha affermato che l’Italia doveva mettersi a stampare euro abusivamente, per arrivare a proporre un nuovo partito “Italia pulita” (?!) con leader Jerry Scotti. Recentemente, forse obnubilato dal boom elettorale, Grillo, dopo aver affermato che “la mafia non uccide e lo Stato si”, ci sollazza con continui attacchi al Presidente della Repubblica dicendo che è “una salma o uno zombi” e che non ci rappresenta. Termini e linguaggio buoni per la Lega che, dopo le recenti figuracce, magari non penalmente punibili, ma sicuramente meschine e di “bassa lega”, va in giro munita di ramazze per fare una fantomatica pulizia mentre, secondo me, le scope servono per darsela di santa ragione l’un l’altro. In questa bella congrega, fa la sua bella figura anche Benedetto XVI che, dopo aver “generosamente” 500.000 euro ai terremotati emiliani, non ha mancato, alla faccia di un stato laico come recita la nostra Costituzione, di chiedere che non vengano approvate leggi pro eutanasia o a favore delle coppie di fatto.

E il Pd, vi chiederete, non ha fatto stupidaggini risibili? No, vi rispondo, i Pdiessini non han tempo per “cazzeggiare”… son troppo occupati a litigare tra loro.

 

Dal n° 43 di “Qui e non solo……” del mese di Luglio

Annunci

4 pensieri su “Totò, Peppino e…Berlusconi

  1. Purtroppo quando cominciano le campagne elettorali le sparano grosse per coprire la mancanza di capacità.
    Attualmente si fa un gran parlare di antipolitica e racimola voti chi la spara più grossa, al tempo stesso chi li vota non si rende conto che i migliori antipolitici sono gli stessi che stanno affondando la politica sfruttandola per i propri fini meschini, da Scilipoti a De Gennaro.
    Ciao. 🙂

    Mi piace

  2. non so chi è più da condannare i politici che fanno i guitti o i guitti che si inventano politici!
    Nella confusione delle parti siamo noi che ci facciamo le spese, come al solito!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...