Tripudio antiberlusconiano? No, grazie

Francamente , nonostante io sia stata antiberlusconiana fin della prima ora, pur potendo, non sarei andata in piazza a festeggiare. La caduta di un governo, che fallisce il suo mandato, non è mai cosa per cui gioire, ancor più nella situazione nella quale ci troviamo.

Non dimentichiamo che Berlusconi è stato democraticamente eletto, con una larghissima maggioranza, supportato da una gran parte del popolo italiano.

Più che gioire sarebbe meglio meditare.

 

Annunci

14 pensieri su “Tripudio antiberlusconiano? No, grazie

  1. Beh dai, non dico di darsi alla pazza gioia, ma un urletto di soddisfazione..? No, manco quello? 😉

    Comunque ti do ragione, per il semplice motivo che ci aspettano mesi (e speriamo non anni) di strette di cinghia che manco ce le immaginiamo; e non mi aspetto cose particolarmente “buone” da questo governo di destra cattolica (capaci e onesti tutti per carità, fino a prova contraria), ma insomma l’ottica è quella.

    Da me ho postato le mie prime impressioni; se e quando ti va, fai un salto… 🙂

    Baci, Principessa!

    Mi piace

  2. Io ci sarei andata in piazza, ci sono andata tante volte, per l’articolo 18 ,perchè la CGIL fosse ascoltata nelle sue richieste. Ho sentito politici biasimare l’ aver festeggiato le dimissioni di Berlusconi,questa sensibilità non c’è stata quando in Parlamento si mangiò la mortadella.
    Adesso aspettiamo di vedere il lavoro del nuovo governo, ciao .

    Mi piace

  3. Non sono completamente d’accordo.
    Da un lato queste manifestazioni mi non mi sono piaciute in quanto esempio perfetto del berlusconismo caciarone da stadio, benché di segno opposto. Poi c’è poco da esultare perché per quanto si possa sperare nelle competenze e nella buona fede di Monti e magari in qualche miracolo, saranno comunque mesi e anni durissimi quelli che ci aspettano.
    Ma non sono d’accordo a a parlare di democrazia; non credo che la democrazia sia solo scegliere un leader (ricordiamoci che il parlamento l’hanno deciso tra di loro, noi potevamo votare solo il partito). Berlusconi avrebbe dovuto dimettersi un anno fa e invece ha occupato quasi abusivamente la sua posizione tenendo il governo in piedi con metodi a dir poco discutibili. Berlusconi è stato scelto dalla maggior parte dei cittadini che hanno deciso di votare (ricordiamoci gli astenuti, sono sempre un’ottima percentuale), ma da allora non ha fatto nulla di democratico. Ieri e lunedì Monti ha ascoltato le varie fazioni politiche e sociali. Forse è stato solo un gesto formale e di immagine. Ma almeno un messaggio l’ha mandato. Berlusconi chi ha ascoltato in questi anni? Quante volte ha detto “sì al dialogo, ma la legge/riforma va avanti” (=”sbraitate quanto volete, noi facciamo quello che ci piace e basta”).

    Scusa la lunghezza

    Mi piace

  4. Commento insieme i tuoi ultimi due interventi.
    Marina, come sempre centri i problemi, giusto scrivere al Presidente perché purtroppo è uno se non l’ultimo vero politico.
    E fai bene a non esultare, perché tanto gira che rigira ci ritroviamo tra i piedi sembre gli stessi, uno per tutti Amato, mister 31.000 mila euro di pensione al mese, già segretario particolare di Craxi, posso dirti che io a questi signori (si fa per dire) la mia fiducia non la dò.
    Ma quando cambieremo, quando la nostra classe politica si rinnoverà, e prendendo in prestito una frase di Renzi, butteremo a mare questi fossili.
    Un saluto, Luigi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...