La Benedizione

Pranzo di famiglia: Reali Genitori, Duchessa Zia, Principe Consorte con relativa Infanta e, assisa sul mio trono, ci sono anch’io, con tubi, tubetti e le solite macchinette al seguito. Il cane-cavallo dorme tranquillo. Inaspettatamente suonano al cancello e Frida scatta verso la porta del giardino mentre, dopo aver risposto al citofono, l’Infanta annuncia perplessa: “C’è il prete che viene a benedire.”

Panico! Mia madre si getta sulla tavola nel tentativo di mettere ordine, forte dell’abitudine di dover presentare al nostro parroco la parte miglior e scenografica della casa. In breve, accompagnato dall’Infanta e da Frida, il prete fa il suo ingresso con un vero “colpo di scena”: non è il nostro parroco ma un suo aiutante ed è nero, tanto nero che persino Frida lo guarda perplessa. Con una bella voce baritonale ed un sorriso aperto, Don Silvestro, si presenta ma, appena mi vede, per la prima volta, la voce gli muore in gola: balbetta e, sicuramente, dev’essere anche sbiancato anche se noi non ce ne siamo accorti.

Io cerco di rincuorarlo sorridendo e lui si fa coraggio e comincia la benedizione ma, forse per sua sensibilità personale, forse per la provenienza da un mondo meno ipocrita e “civile, ci risparmia la solita pastetta preconfezionata e, dette due semplici preghiere, dice poche parole commosse e sincere e ci elargisce, con gesto ampio delle braccia, un’abbondante annaffiata benedetta che colpisce anche Frida, compostamente seduta fra me e lui.

Dopo i sorrisi e i saluti, nuovamente scortato da Frida e dall’Infanta, il prete esce di scena non prima di sussurrare all’orecchio dell’Infanta, una battuta d’effetto:

  • Sicuramente, la faranno santa! –

Sorrido e penso che devo darmi da fare per mettere insieme quei 2 o 3 miracoli che occorrono per le pratiche di canonizzazione.

Amen

Annunci

20 pensieri su “La Benedizione

  1. per non fare la figura dell’opportunista chiedendoti due o tre miracoli solo per me, te ne chiedo solo uno, ad alto consenso: Santa Principessa sul pisello, fai il vero miracolo italiano!

    Mi piace

  2. Ma tu SEI un miracolo vivente: dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, del coraggio e della forza d’animo che hanno la meglio sulla sfortuna!
    E con ciò siamo noi tutti, ammirati ed increduli, che ti abbiamo già santificato.. autorità “religiose” permettendo..
    ( Ma.. di che anno è l’evento? Sono curiosa.. ) Ancor-Adri

    Mi piace

  3. Ops, con la mia testa perennemente tra le nuvole dimenticavo che tu già scrivi articoli e libri!!!!! Bene!!!! Se hai voglia puoi guardare il nostro sito e poi decidere se hai voglia di scrivere un articolo/racconto per noi. A me farebbe molto piacere e penso che sarebbe molto bello farti conoscere ai nostri (pochi, ma buoni…) lettori.
    Bacioni,
    Alfredo

    Mi piace

  4. Cara Principessa, il tuo racconto é davvero divertente e rivela doti letterarie da sfruttare: magari non farai i miracoli che ti necessitano, ma c’é bisogno di leggere cose buone e ben scritte! In attesa continuerò a leggerti sul blog.
    Dopo un periodo di stacco pressoché totale sono tornato, anche se a ritmo ridotto, alla realtà, riportatoci da un paio di richieste di sostegno da parte di familiari di detenuti. Come puoi immaginare lo scontro tra quello che vorresti fare e quello che puoi fare é micidiale e nonostante la mia tenera età di 61 anni non sono ancora riuscito a imparare a trattare queste cose con distacco. Ma probabilmente non lo voglio…
    Beh, chiudi qui! Un abbraccio affettuoso e forte, ma delicato, e una grattatina dietro le orecchie a Frida. Poi, ovviamente, ossequi alla Reale Famiglia…..
    Alfredo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...