Il poeta rivoluzionario

 

In questo video, potete ascoltare e vedere uno dei più osannati interpreti del ruolo di Chénier, il tenore Franco Corelli.

Questa mattina, alle 7, io e mio padre dissertavamo di melodramma e attualità. L’augusto genitore, nonostante l’età e gli acciacchi, ha ancora il gusto e l’impeto del rivoluzionario romantico e, ripassando mentalmente il celebre “Improvviso”, dall’opera “Andrea Chénier” (1896) di Umberto Giordano, rifletteva sulla modernità di certi temi, ancora attuali.

Andre Chénier (1762-1794), realmente vissuto in Francia, era un giovane poeta che partecipò con entusiasmo alla rivoluzione ma che, avendo espresso critiche al regime del Terrore instaurato da Robespierre, venne dichiarato nemico della patria e ghigliottinato. Umberto Giordano ne fa un vero eroe, ricco di passione e assetato di giustizia. L’Improvviso è il suo biglietto da visita: così si presenta, stuzzicato dalla giovane aristocratica Maddalena, della quale s’innamorerà fino a morire con lei. Ecco qui, il testo di Luigi Illica, con qualche piccola notazione di attualità

 “Improvviso” – da “Andrea Chénier” di U.Giordano – Quadro primo

Un dì all’azzurro spazio

guardai profondo,

e ai prati colmi di viole,

pioveva loro il sole,

e folgorava d’oro il mondo:

parea la terra un immane tesor,

e a lei serviva di scrigno il firmamento.

( in pochi versi, il ritratto di una terra che potrebbe anche riferirsi all’Italia)

Su dalla terra a la mia fronte

veniva una carezza viva, un bacio.

Gridai vinto d’amor:

T’amo tu che mi baci,

divinamente bella, o patria mia!

( amor di patria di cui, oggi, tanto si parla, spesso , a vanvera)

E volli pien d’amore pregar!

Varcai d’una chiesa la soglia;

là un prete ne le nicchie

dei santi e della Vergine,

accumulava doni –

e al sordo orecchio

un tremulo vegliardo

invan chiedeva pane

e invano stendea la mano!

(magari, all’epoca, non c’era ancora lo IOR…)

Varcai degli abituri l’uscio;

un uom vi calunniava

bestemmiando il suolo

che l’erario a pena sazia

e contro a Dio scagliava

e contro agli uomini

le lagrime dei figli.

(L’erario on è cambiato.)

In cotanta miseria

la patrizia prole che fa?

(a Maddalena)

Sol l’occhio vostro

esprime umanamente qui

un guardo di pietà,

ond’io guardato ho a voi

si come a un angelo.

E dissi: Ecco la bellezza della vita!

Ma, poi, a le vostre parole,

un novello dolor m’ha colto in pieno petto.

(la casta mantiene ancora i suoi privilegi e Chénier prova dolore vedendo che anche i più giovani no capiscono i veri valori)

O giovinetta bella,

d’un poeta non disprezzate il detto:

Udite! Non conoscete amor,

amor, divino dono, non lo schernir,

del mondo anima e vita è l’Amor!

Annunci

11 pensieri su “Il poeta rivoluzionario

  1. Pensando ad Andrea Chénier e al Terrore verrebbe da dire anche a quel tempo i processi brevi erano di moda, anche se con un’accezione molto diversa !!!!
    Venendo all’attualità se Fouquier Tinville (accusatore pubblico) fosse Di Pietro chi sarebbe mai Bersi ???!!! (domanda da fare alla .Littizzetto !!!)

    ciao a presto sui ns Blog

    Mi piace

  2. Il testo è bellissimo, le tue notazioni di attualità, il cantante è lo Chenier di riferimento, (ho avuto la fortuna di ascoltarlo dal vivo).
    Ma anche il papi credo che molte volte abbia cantato Chenier, bellissimo personaggio.

    Mi piace

  3. Ma sai che sei bravISSIMA? 🙂
    ( Be’, sì, in effetti lo sai, cioè.. lo sappiamo già ! )
    Gli accostamenti a questo brano ( che – confesso – è il solo dell’Andrea Chénier che io abbia ben presente ), le estrapolazioni di significato sono davvero ben trovati!
    Certo che, con un Genitore come il tuo, come stupirsene?
    E guarda che questa considerazione non vuol certo sottrarre meriti alla parte materna dell’augusta coppia..
    Siete una Famiglia Formidabile! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...