UNA GIOIA IN PIU’

 

Oggi mi sono commossa, e non mi capita spesso.

Stamani, aprendo la posta, ho trovato una foto che ha inoppugnabilmente avvallato la mia lotta quotidiana. Nella foto, appare il volto fiero del mio amico Maurizio che, con sguardo commosso e quasi stupito, osserva il suo nipotino, nato pochi giorni fa, che dorme beatamente appoggiato sul suo petto. Il piccolo, che ha la stessa espressione seria del nonno, riposa e non sa di essere, suo malgrado, la più grande ricompensa per il suo immobile nonno. Maurizio, infatti, come me, combatte contro una grave malattia e, come me, ha deciso di lottare, con ogni mezzo disponibile, per continuare a vivere. Tanti anni fa, avrebbe potuto rifiutare le cure, la tracheotomia, la nutrizione forzata, avrebbe potuto lasciarsi morire ma non avrebbe visto il suo nipotino dormire tranquillo sul suo cuore.

Sarebbe bello, per tutti, poter scegliere, in piena libertà, tra la vita e la morte.

E, in piena libertà, scegliere la vita.

 Benvenuto Diego!

Annunci

14 pensieri su “UNA GIOIA IN PIU’

  1. Lascio qui, davanti ad un nuova nascita, un sincero saluto alle porte di questo nuovo anno che spero serva ad infondere coraggio, forza non solo a te ma a tutta la tua famiglia.
    Il mondo continua initerrottamente a girare intorno al sole: le nuove vite sono la nostra certezza e non saremo certo noi a fermare il mondo o a fermarci!
    Ti abbraccio forte.
    Sol’

    Mi piace

  2. Princy, è il primo post del 2011 che leggo sul tuo blog e devo dire che è il messaggio più profondamente “beneaugurante” che ci potesse essere.
    Un abbraccio a tutti, ma al nipotino in particolare, che incarna il vero senso della vita e dell’andare avanti.

    Mi piace

  3. La libertà… sì, la libertà di scegliere, anche la scelta più difficile, purché sia la tua, la mia, la nostra. L’immagine che ci racconti, questo nonno immobile eppure insopprimibilmente vivo accanto alla vita appena sbocciata del nipotino, è meraviglia, è un canto levato alla gioia di esistere. E’ un punto di vista che non dovremmo mai dimenticare, noi portati a parlare per gli altri anche quando gli altri non ne hanno bisogno. E’ ricchezza che scende nell’anima, lieve come una piuma, pesante come tutto ciò che veramente conta. Grazie Marina e che il 2011 ti porti ancora tanta gioia, tanta forza, tanta vita.

    Mi piace

  4. Bellissimo!
    Certo, Marina, un nuovo motivo per confermare la grandezza e la giustezza della lotta tua e di tanti altri.
    Anche me, hai commosso: una volta di più, grazie del coraggio che ci trasmetti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...