“Finché penso, vivo”: resoconto

 

 

Sabato 20 Novembre, c’è stata la prima nazionale del film “Finché penso, vivo” e ora, per la serie “chi si loda s’imbroda”, io LODO! La sala del cinema Don Bosco, nonostante un tempo da lupi, il traffico dl Genova bloccato da un incidente, era stracolma! Io, seppur assente fisicamente, ho potuto vedere, sentire tutto e partecipare al dibattito, grazie al mio genio informatico, Daniele De Felice. Gli applausi e le ovazioni sono state ugualmente ripartite fra tutti: il produttore Anderi, l’attice Carla Peirolero, mia voce ufficiale, e la regista Cinzia Bassani che, pallida ed emozionatissima, ha tenuto botta fino alla fine. A me, oltre agli applausi, i complimenti e le emozioni di tutti, mi sono arrivati decine di improbabili regalini: una minuscola piantina di fiori bianchi, scatole di biscotti, cioccolatini di Cuneo, gelatina di ribes francese, 6 uova freschissime di gallinella, una confezione di formaggio parmigiano spalmabile. Insomma, regali insoliti per un’insolita “attrice”, che mi han fatto tanto tanto piacere.

Come faccio sempre, ecco alcune impressioni di chi c’era:

 

Buonanotte Marina,
è l’una passata ma non posso spegnere la luce prima di scriverti qualche riga. Te lo devo, per ricambiarti almeno un po’ della fiducia e dalla passione che ho visto trasparire  dalle immagini del documentario. Stasera ho riflettuto sul moto di stizza di tuo padre, un impeto di passione che lo ha spinto a dire ad alta voce quello che sentiva nella pancia, prima che nel cuore: è tutto puro, ha detto riferendosi al documentario (le hai sentite anche tu quelle due-tre frasi concitate che sono uscite di getto?). Pensandoci, quanto dev’essere emozionante vedere passare sul grande schermo un pezzo della propria vita. Come dev’essere profondo il sentimento che suscita rivedersi mentre si raccontano cose così private. Private, come la tua vita di figlia e di compagna (bella la definizione del tuo compagno, sei come il lievito, perché non si sa mai che cosa ne esce fuori….).
Di gente ce n’era tanta, ….

Paola Q.

 

carissima, io e Giovanna ti ringraziamo sentitamente per averci dato l’opportunità di poter vedere ed apprezzare tantissimo il documentario programmato da te, dal produttore, dalla regista, ecc. E’ eccellente sotto tutti i punti di vista. Oltre che ad essere consolatorio e molto educativo per chi si trova in certe situazioni, servirà certamente a chiarire perché debbono essere lasciate libere le scelte di vita di ciascuno. Certo carissima, sono sicura che però tu sei una “perla rara”!La tua mente ed il tuo cuore vanno all’unisono e ritengo sia molto difficile arrivare dove hai saputo giungere tu! Mi congratulo ancora e davvero farai un gran bene al genere umano! Un grande abbraccio da me e Giovanna.

Marisa

 

Ciao Marina, Ciao Cinzia,

 che dire …son senza parole… potrei qui  dilungarmi, perdermi in complimenti… dirvi che mi son commossa più volte, teneramente commossa. Potrei dirvi come ho già detto a Marina  via chat che un film/documentario come quello visto oggi  possa  renderci  consapevoli di quanto a volte siamo stupidi, e tale consapevolezza   è positiva, è  motivo di crescita.  Se ripenso a certi miei  momenti  naturale sorge in me   questo pensiero:

Persa nella mia stupidità della tua essenza mi nutro.

Roberta

 

Ciao Marina,

 Io e Maria volevamo farti i n/s più vivi  ringraziamenti per l’invito.

Ci hai regalato una grande emozione, orgogliosi di essere concittadini

Speriamo di cuore che abbia la diffusione su tutto il territorio nazionale, nelle scuole o nei centri per ritrovo per ragazzi, è non solo la tua testimonianza di vita ma UNA BELLA LEZIONE DI VITA.

Lo merita il film , lo merita la Cinzia Bassani e i suoi collaboratori per il lavoro svolto e lo meriti soprattutto tu, tanta grinta, ironia e forza va premiata.

Un abbraccio Carlo e Maria

  

GRAZIE A TUTTI!

 

 
Annunci

25 pensieri su ““Finché penso, vivo”: resoconto

  1. Ciao Marina

    per me il giorno 20 gennaio 2011 è stato e sarà per sempre un giorno speciale.

    Ho avuto la fortuna di incontrarti di persona a Savignone, di poter capire dove si trova la vera forza,

    la vera voglia di vivere in pienezza ogni giorno.

    Le mie mani scorrono lentamente sulla tastiera perchè ogni parola scritta può essere inopportuna

    , ma sono convinto che se provengono dal cuore possono andar bene.

    Ho provato una sensazione di pace e di felicità quando sono entrato nella tua stanza,

    un’atmosfera magica.

    Magico anche il tuo libro che mi hai donato…

    Ti voglio bene

    Raffaele

    Mi piace

  2. La cosa bella e a cui – confesso – non pensavo è che ci sarà un dvd: prenotato, anzi, prenotati, almeno tre!
    Per il resto, della mia ammirazione e commozione sai già tutto: ma ripetere complimenti e affetto anche qui e ora, a te e a Cinzia, a tutti gli eccezionali “comprimari” e alla tua voca Carla, è il meno che possa fare. Con un bacio.. Adriana

    Mi piace

  3. CiaoMarina!
    ho letto i commenti, aprezzamenti per un’ attrice unica , d’una storia incredibile,
    di una vita oltre delle piccole insignificante cose, una vita ancora da vivere con tanto intusiasmo..
    un abbraccione!!!!!

    Mi piace

  4. Marina complimenti , dopo aver letto i commenti ,
    il tuo documentario mi ha incoriusito , forse un giorno potrò vederlo .
    Ma dovrebbero vederlo sopratutto quei tronfi che si aggirano con abiti firmati e cellulari di ultima generazione .

    Mi piace

  5. “…ho potuto vedere, sentire tutto e partecipare al dibattito, grazie al mio genio informatico, Daniele De Felice.”

    La solita raccomandata!!!!! Non basta mister Bi con le leggi ad personam … adesso anche i collegamenti informatici ad personam. Come è caduta in basso l’adsl!!!!!!!
    L’informatica a tutto il popolo!!!!! :-)))))

    Marina avete un teatro bellissimo a Savignone.Per gli abitanti della vallata sarebbe cosa gradita se con la regista poteste far vedere il documentario e come corollario organizzare un dibattito sulle problematiche che incontra il disabile (e le persone che gli stanno accanto) nella vita di tutti i giorni in vallata; invitando a partecipare i vari sindaci come occasione di confronto, decisionale e programmatico.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...